I nuovi aumenti dell’energia elettrica e gas.

I nuovi aumenti decretati dallo stato di fatto annullano anni di battaglie ambientaliste, programmi di efficienza energetica per ridurre i consumi e far risparmiare le famiglie italiane. Sforzi e impegni economici per fare il bene nostro e dell’ambiente letteralmente buttati al vento.

Il tutto dimenticandosi nuovamente dei cittadini e di tutti i problemi economici in cui versano, ecco cosa succederà alla nostre bollette di energia elettrica e gas. Raccontato magistralmente dalla bravissima e informatissima Milena Gabanelli.

Cliccate sull’immagine e ….buona visione!

Termoregolazione e contabilizzazione del calore

Abiti in condominio? Lavori in un edificio polifunzionale e la temperatura dei locali è un problema?

Anche se non sembra un elemento molto importante in un impianto di riscaldamento con più utenti è la Termoregolazione e contabilizzazione del calore

Questo perché è il “centro di comando” direttamente collegato ai corpi scaldanti ed è in grado di aprire o chiudere l’afflusso di acqua calda in maniera puntuale. 

La contabilizzazione, permette di avere un sistema democratico che ti fa spendere in base a quanto realmente hai consumato.

Pertanto sono elementi da non sottovalutare, infatti anche il legislatore si è accorto, tanto da renderlo un obbligo di legge per gli edifici come condomini e tutti gli edifici polifunzionali

Il Decreto Legislativo n.102/2014, ha recepito la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, rende obbligatoria: 

• l’ ’installazione di sistemi di contabilizzazione; (per condomini)

• l ’installazione di sistemi di termoregolazione; 

• l’adozione di un determinato criterio di ripartizione dei costi.( per condomini) 

Ma cosa significa termoregolazione e contabilizzazione di un impianto di riscaldamento?

In sostanza sono sistemi di gestione e controllo dei consumi, rendo più semplice risparmiare e pagare il corretto importo in presenza di più unità abitative o funzionali con esigenze diverse.

Il sistema di contabilizzazione consente di misurare il consumo energetico della singola unità immobiliare e può essere realizzato in due modi: 

• applicando un contatore unico a lettura diretta nel caso l’appartamento sia dotato di un impianto ad anello o a zone;

• applicazione dei singoli contatori chiamati ripartitori su ciascun radiatore nel caso di impianti cosiddetti a colonna.

Il sistema di termoregolazione prevede l’installazione di valvole termostatiche sui radiatori, in sostituzione delle valvole a comando manuale, che regolano in maniera automatica l’afflusso di acqua calda in funzione della temperatura impostata dall’utente. Il criterio della ripartizione dei costi è un principio secondo il quale ogni utente paga in base a quanto consuma e non in base alle tabelle millesimali condominiali.  

Quanto si risparmia?

Le valvole termostatiche installate in impianti centralizzati consentono un maggior equilibrio termico non soltanto all’interno di una stessa unità abitativa, bensì nell’intero edificio portando ad un risparmio energetico in bolletta in alcuni casi pari al 15-20%. 

La miglior energia pulita è quella non consumata!

La miglior energia pulita è quella non consumata!

Cosa significa questa frase? La miglior energia pulita….

Energia pulita come si fa ad averne? Semplice consumandone molto meno!

Se ne discute da anni ormai, la nostra amata terra è inquinata!

Recenti studi hanno dimostrato che il modo in cui utilizziamo l’energia all’interno delle nostre case e aziende è sbagliato perchè contribuisce ad aumentare l’inquinamento dell’atmosfera.

Per riscaldarsi e vivere confortevolmente consumiamo troppe materie prime, come gas metano e energia elettrica.

Per saperne di più

Valvole termostatiche: Intervento semplice e per nulla invasivo sull’impianto di riscaldamento a coloriferi

Valvole termostatiche: Intervento semplice e per nulla invasivo sull’impianto di riscaldamento a coloriferi

A cosa serve installare le valvole termostatiche?

Il momento migliore per fare interventi sul riscaldamento è l’estate. La caldaia è ferma, non si gela in casa mentre l’operaio lavora e si ha tutto pronto per l’inverno.

Read more

QUANTO SI PUO’ RISPARMIARE FACENDO UN INTERVENTO DI RISPARMIO ENERGETICO?

QUANTO SI PUO’ RISPARMIARE FACENDO UN INTERVENTO DI RISPARMIO ENERGETICO?

POTENZIALI DI RISPARMIO

Questo tabella riporta le percentuali minime e massime di risparmio per i principali interventi che si possono effettuare nelle proprie abitazioni.

Per qualsiasi approfondimento contattateci pure, consulenza gratuita.

INTERVENTI SULL’INVOLUCRO
Isolamento dei muri perimetrali e delle coperture con le tecniche più idonee in funzione della situazione rilevata.  Dal 30 al 70% dei consumi di gas durante la stagione invernale
 Sostituzione dei serramenti con vetro singolo installando un doppio o triplo vetro.  Dal 60 al 80% dei consumi di gas durante la stagione invernale
   INTERVENTI SULL’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO
  Sostituzione di vecchia caldaia a gasolio, gpl con una più efficiente come a condensazione.   Dal 15 al 20% dei consumi di gas durante la stagione invernale
 Installazione di solare termico con abbinata caldaia a consensazione.    Dal 65 al 70% dei consumi di gas durante la stagione invernale
 Installazione di valvole termostatiche su caloriferi esistenti.  Dal 15 al 30% dei consumi di gas durante la stagione invernale
    INTERVENTI SULL’IMPIANTO ELETTRICO
 Sostituzione delle lampade a incandescenza con LED  Dal 50 al 80% dei consumi di elettricità all’anno
  Installazione di impianto fotovoltaico tarato sui propri consumi  Dal 30 al 50% dei consumi di elettricità all’anno.