Casa nuova? Impianto fotovoltaico non allacciato?

Casa nuova? Impianto fotovoltaico non allacciato?

I nuovi decreti legislativi per l'efficienza energetica,  hanno  l' obiettivo di abbattere le immissioni inquinanti, ridurre la spesa energetica per le famiglie. Richiedono inoltre che una parte di energia sia prodotta da Fotovoltaico, quanta ne serve e gli obblighi minimi saranno il tema di un altro articolo.

Pertanto le imprese edili predispongono sin da subito l'installazione dell'impianto fotovoltaico, le cui potenze vanno dal minimo di 1 kW a salire. Capita però che non provvedano all'espletamento della connessione alla rete.

Capita però che non provvedano all'espletamento della connessione alla rete.

E' importante connettere un fotovoltaico non allaciato.

Perchè senza un contatore aggiuntivo montato da EDISTRIBUZIONE, dedicato alla lettura dell'impianto fotovoltaico la produzione viene conteggiata come consumo. Pertanto le vostre bollette anzichè diminuire aumenteranno. Cosa molto gravosa economicamente, anzi un danno vero e proprio!

Cosa si deve fare in questi casi?

Si rende necessario fare la domanda di connessione all'ente gestore della linea, che nel 95 % dei casi è ENEL DISTRIBUZIONE(oggi EDISTRIBUZIONE), se abitate in alcune zone di MILANO o BRESCIA l'interlocutore è A2A.

SOLO EDISTRIBUZIONE è autorizzata a mettere e toccare il contatore, quindi le altre società che si occupano esclusivamente di commercializzare l'energia devo di conseguenza rivolgersi a EDISTRIBUZIONE e vi fanno pagare caro il servizio.

Ci sono altri vantaggi nel connettere l'impianto?

 SI! La connessione alla rete nazionale da anche il diritto al cliente produttore, di registrarsi presso il GSE e chiedere lo scambio sul posto(SSP), permettendo cosi di valorizzare e farsi pagare l'energia elettrica scambiata con la rete sommata a quella prodotta in eccesso durante il periodo estivo.

Young woman with black glasses looking surprised
Sono più di 3 mesi che aspetti la connessione del tuo impianto fotovoltaico?

Non è nomale, non esitare chiedimi informazioni per velocizzare o connettere il tuo impianto.

In concreto cosa serve fare, per connettere un impianto?

 

La burocrazia necessaria per ottenere la connessione è veramente tanta e estremamente tecnica, solo personale qualificato riesce a far andare a buon fine la connessione nei tempi dichiarti nel manuale di connessione emanato da ENEL. Nello specifico si devono possedere e  fornire al tecnico:

  1. I dati catastali dell'immobile,
  2. L' ultima bolletta elettrica ( sono i riportati i dati del contatore necessari a enel)
  3. Fotocopia della carta di identità dell'intestatario della bolletta elettrica
  4. Fotocopia del codice fiscale
  5. Tutti i dati tecnici dell'impianto fotovoltaico e dell'inverter
  6. Il codice seriale dell'inverter
  7. Le immagini dell'autotest
  8. L'IBAN sul quale si vuole ricevere il contributo dello scambio sul posto.

Con questi dati il tecnico, io in questo caso, sarà nelle condizioni di aprire la domanda di connessione e completare tutto l'iter, nello specifico si dovrà redigere il mandato di rappresentanza, documento con il quale il cliente auturizza il tecnico a registrare l'impianto in suo vece.

Registrare il cliente sul portale di EDISTRIBUZIONE compilare tutti i dati richiesti, scaricare e inviare la domanda di connessione. Dopo questa operazione EDISTRIBUZIONE provvede a esaminare la pratica, fa un sopralluogo tecnico, se in ITER ORDINARIO, emettere il preventivo. In caso di ITER SEMPLIFICATO scala direttamente in RID la quota di 122€ dal conto del cliente.

Eseguita la parte commerciale, si apre la parte tecnica definita FINE LAVORI. Si prosegue con l'accesso al portale nella tendina FINE LAVORI:

Si inseriscono tutti i dati tecnici

  1. potenza dell'impianto,
  2. corrente di cortocircuito,
  3. marca e modello inverter,
  4. numero di serie dell'inverter,
  5. tipo e marca dispositivo di protezione
  6. DDI interno o esterno
  7. SPI interno o esterno
  8. firmware dell'inverter,
  9. codice CENSIP TERNA,
  10. posizione dell'impianto,

Si allega:

  1. lo schema elettrico unifiilare,
  2. le foto dell'autotest dell'inverter,
  3. la dichiarazione di conformità dell'impianto,
  4. la dichiarazione del produttore inverter del rispetto della normativa CEI-021

 Ricevuto tutto EDISTRIBUZIONE se formalmente e concettualmente  corretto invia il regolamento di esercizio validato e pochi giorni dopo comunica le due date tra cui scegliere l'intervento di connessione.

Il gioco è fatto!

siete ufficialmente dei produttori di energia pulita, grazie alla quale risparmierete sulle bollette e farete del bene all'ambiente!

BG ENERGIA è in grado di svolgere la connessione di un impianto fotovoltaico non allacciato anche ONLINE, senza problemi di distanze in tutta italia.

AUMENTARE LA PRODUZIONE DEL FOTOVOLTAICO CON GLI OTTIMIZZATORI

AUMENTARE LA PRODUZIONE DEL FOTOVOLTAICO CON GLI OTTIMIZZATORI

Aumentare la produzione del proprio impianto fotovoltaico è il principale desiderio di tutti i fortunati possesori.

Ricordiamo brevemente il funzionamento di un impianto fotovoltaico.

I pannelli sono composti da un numero di celle in silicio, collegate in serie, generalmente 60 che sono in grado di catturare la luce proveniente dal sole e trasformale in corrente continua.

Diversi studi svolti prima dalla NASA che li utilizza per alimentare i satelliti o la stazione orbitante, poi da diversi istituti di ricerca come l’ENEA hanno determinato che l’efficenza di produzione è influenzata da 3  parametri.

Per saperne di più