Termoregolazione e contabilizzazione del calore

Abiti in condominio? Lavori in un edificio polifunzionale e la temperatura dei locali è un problema?

Anche se non sembra un elemento molto importante in un impianto di riscaldamento con più utenti è la Termoregolazione e contabilizzazione del calore

Questo perché è il “centro di comando” direttamente collegato ai corpi scaldanti ed è in grado di aprire o chiudere l’afflusso di acqua calda in maniera puntuale. 

La contabilizzazione, permette di avere un sistema democratico che ti fa spendere in base a quanto realmente hai consumato.

Pertanto sono elementi da non sottovalutare, infatti anche il legislatore si è accorto, tanto da renderlo un obbligo di legge per gli edifici come condomini e tutti gli edifici polifunzionali

Il Decreto Legislativo n.102/2014, ha recepito la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, rende obbligatoria: 

• l’ ’installazione di sistemi di contabilizzazione; (per condomini)

• l ’installazione di sistemi di termoregolazione; 

• l’adozione di un determinato criterio di ripartizione dei costi.( per condomini) 

Ma cosa significa termoregolazione e contabilizzazione di un impianto di riscaldamento?

In sostanza sono sistemi di gestione e controllo dei consumi, rendo più semplice risparmiare e pagare il corretto importo in presenza di più unità abitative o funzionali con esigenze diverse.

Il sistema di contabilizzazione consente di misurare il consumo energetico della singola unità immobiliare e può essere realizzato in due modi: 

• applicando un contatore unico a lettura diretta nel caso l’appartamento sia dotato di un impianto ad anello o a zone;

• applicazione dei singoli contatori chiamati ripartitori su ciascun radiatore nel caso di impianti cosiddetti a colonna.

Il sistema di termoregolazione prevede l’installazione di valvole termostatiche sui radiatori, in sostituzione delle valvole a comando manuale, che regolano in maniera automatica l’afflusso di acqua calda in funzione della temperatura impostata dall’utente. Il criterio della ripartizione dei costi è un principio secondo il quale ogni utente paga in base a quanto consuma e non in base alle tabelle millesimali condominiali.  

Quanto si risparmia?

Le valvole termostatiche installate in impianti centralizzati consentono un maggior equilibrio termico non soltanto all’interno di una stessa unità abitativa, bensì nell’intero edificio portando ad un risparmio energetico in bolletta in alcuni casi pari al 15-20%. 

CAPPOTTO TERMICO PER RIDURRE IL CONSUMO DI GAS

CAPPOTTO TERMICO PER RIDURRE IL CONSUMO DI GAS

CAPPOTTO TERMICO

Nel 2012 mi viene commissionata la ristrutturazione e riqualificazione energetica dell’immobile che vedete qui a fianco.

Una tipica casa su due piani realizzata neglia anni 40 , quindi senza isolamento, senza doppi vetri nei serramenti, con evidenti problemi di umidità causati dall’intonaco plastico che non faceva traspirare i muri, balcone e cantina interrata.

Una bella situazione a cui porre rimedio a cui si aggiunge il desiderio del committente di dividere in due appartementi senza fare troppe modifiche esterne.

Mi piacciono le sfide!

Per saperne di più

Riqualificazione energetica

Riqualificazione energetica

CONOSCERE:

E’ il primo passo per avviare il processo di riqualificazione energetica di un immobile. Sapere dove intervenire è fondamentale. Il concetto è identico a quello con cui un medico tratta il proprio paziente, si informa sui sintomi e poi visita attentamente per arrivare a una diagnosi corretta. Sbagliare ad individuare la malattia è molto rischioso.

Il sintomo più evidente è il consumo elevato in termini di energia elettrica e gas. Le bollette troppo elevate senza il sintomo non la causa, bisogna sempre approfondire.

Read more